le rocce ci parlano
La geologia della Sardegna

La Sardegna per la sua attuale posizione al centro del Mediterraneo occidentale riflette una storia geologica. molto articolata, che testimonia, in maniera più o meno completa, alcuni dei grandi eventi geodinamici degli ultimi 400 milioni di anni. Infatti vi affiorano rocce sedimentarie, vulcaniche, intrusive, metamorfiche che, quasi senza soluzione di continuità, rappresentano l’intero Eontema Fanerozoico e parte di quello Proterozoico.

non sono tutte uguali
Classificazione delle rocce

IGNEE

 Si tratta di rocce formate grazie alla solidificazione del magma. Le intrusive  (granito) hanno solitamente dei cristalli ben sviluppati, per il lento raffreddamento è lento. Le effusive (lava) si formano dal rapido raffreddamento senza dare la possibilità ai cristalli di formarsi.

 

SEDIMENTARIE

Le rocce sedimentarie sono rocce composte da sedimenti di origine inorganica (frammenti più o meno grandi di rocce pre-esistenti) e/o organica (gusci). La sedimentazione avviene soprattutto sui fondali marini e origina rocce tipicamente stratificate.

METAMORFICHE

Le rocce metamorfiche derivano da cambiamenti nel tempo dei fattori ambientali (pressione, temperatura, composizione dei fluidi) di una roccia precedente (denominata protolite) rispetto al suo stato iniziale.

error: Content is protected !!