bottomtop Piscinas

https://www.toucandt.com/wp-content/uploads/2019/11/sis.gif
https://www.toucandt.com/wp-content/uploads/2019/11/mario.gif
https://www.toucandt.com/wp-content/uploads/2019/11/gol.gif
CALETTE DA SOGNO : tra mare e montagna nella parte centro-orientale della Sardegna, alla scoperta delle falesie a picco sul mare.
Provincia: Provincia di Nuoro
Altitudine massima: (Punta Lamarmora) 1834 m s.l.m.

Localizzazione: Tirreno Centrale 

La partenza per il viaggio è prevista tutti i giorni alle ore 9.00 dal Porto della Caletta che si trova a pochi minuti di auto da Budoni e San Teodoro.
A bordo della motonave vi guideranno alla scoperta di tutte le bellezze naturali del Golfo di Orosei tra cui le  famose spiagge di Cala Luna, Cala Mariolu e Cala Sisine, con possibilità di visitare la Grotta del Fico, abitata fino a pochi decenni fa dalla ormai estinta foca monaca, o del Bue Marino. Ci si spingerà fino a Cala Goloritzè l’ultima spiaggia del Golfo per una breve sosta fotografica durante la quale è possibile ammirare il maestoso arco naturale e la Guglia uno spuntone in pietra alto 150 m s.l.m..
Navigando su acque color turchese e di unica trasparenza si visiteranno gli angoli più incontaminati della costa, tra maestose falesie a picco sul mare e insenature mozzafiato. La motonave seppur di grandi dimensioni si avvicinerà a pochissimi metri dalle pareti calcaree e si addentrerà all’interno di piccole grotte colonizzate dai marangoni dal ciuffo e dai falchi della regina.
Il rientro a La Caletta per le 19.00 circa.
https://www.toucandt.com/wp-content/uploads/2019/11/bue.gif
https://www.toucandt.com/wp-content/uploads/2019/11/oro-imp.gif
CALA MARIOLU
La cala prende il suo nome italiano da un detto di un pescatore ponzese, che rifugiava il suo pesce appena pescato all’interno di una piccola grotta nei pressi della spiaggia dove si ormeggiava. Il pescatore non sapeva però che in tutta la Costa Baunese fosse presente la famosa foca monaca, che usciva dall’acqua e si mangiava il pesce nascosto nella grotta. Il pescatore, che non conosceva l’esistenza della foca, esclamò “Acca cestà Mariolu” (in italiano “qui c’è qualche ladro”) e da allora questa esclamazione diede il nome a questa cala.
Il toponimo originale e corretto è Is Puliges de Nie (o Ispuligedenie), che significa ‘le pulci di neve’ e si riferisce ai numerosi piccoli sassolini bianchissimi che formano la spiaggia della cala. Un altro possibile e probabilmente più corretto toponimo locale è Ispuligiada ‘e nie che significa ‘spruzzata di neve’ che è proprio l’immagine che meglio descrive la spiaggia.
CALA SISINE
La spiaggia, larga circa 200 m, rappresenta la foce di un piccolo torrente (in sardo codula) invernale che discende dalle vicine montagne dell’altopiano del Golgo. È composta da ciottolini bianchissimi che risaltano con il colore dell’acqua rendendola particolarmente chiara e trasparente. La spiaggia è ben servita, nel periodo estivo, da una piccola flotta di imbarcazioni che trasportano i visitatori attraverso tutte le cale del golfo di Orosei.
https://www.toucandt.com/wp-content/uploads/2020/11/copertina-1.gif
CALA LUNA
La spiaggia rappresenta la foce di un torrente che segna il confine dei territori comunali di Dorgali e Baunei, comuni che rivendicano a loro volta la loro giurisdizione del sito. Tale torrente, chiamato Codula di Luna, si sviluppa per alcuni chilometri, originandosi alle pendici del monte Oseli (984 m s.l.m.) nel comune di Urzulei. La spiaggia si caratterizza per la presenza di alcune grotte e insenature nella parte antistante alla battigia, dovute all’azione di erosione del mare sulla roccia di origine calcarea. Cala Luna è famosa per la sua bellezza e particolarità.
Whatsapp
Skype
Toucan Diving & Tours
07041 Alghero (SS) - ITALY
Info & Booking
Send via WhatsApp